RECUPERO DEI MANUFATTI BELLICI IN LOCALITÀ BATTERIE – LOTTO I

Camogli (Ge), Italia
con
UNA2, 3S studio, ing. L. Romano
committente
Ente Parco di Portofino
Viale Rainusso 1, Santa Margherita Ligure (Ge)
localizzazione
Camogli (Ge), Italia
dimensioni
6 bunkers
importi
500.000,00 euro totale intervento
294.316,28 euro lavori
cronologia
2008 / 2010 progetto
inizio lavori 2011 / in corso
L’intervento proposto si sviluppa all’interno di un complesso di volumi, costituito da edifici e installazioni militari (bunker, alloggiamenti, cunicoli di collegamento, ecc.), utilizzati fino all’ultima guerra, siti al di sopra di Punta Chiappa e sulle pendici del Monte Campana. Da alcune fonti si è potuto ricostruire che il complesso venne costruito verso la fine degli anni 30 in località Erbaio, e costituiva la 201ª Batteria Costiera del Regio Esercito. La Batteria, concepita in funzione antinave, in concorso con altre Batterie costiere ubicate nei dintorni, avrebbe dovuto provvedere alla difesa del golfo di Genova
Dall’analisi del costruito si è optato in accordo con l’Ente Parco di Portofino di apportare al sito solo minimi interventi di ripristino, finalizzati unicamente al riutilizzo dei manufatti per scopi divulgativi e didattici. Il recupero dei bunkers, prevede quindi un primo intervento di messa in sicurezza e di riattamento per le visite guidate ai manufatti. Parallelamente al recupero dei manufatti bellici, si realizzerà un ripristino del percorso che da Punta Chiappa portava alle Batterie.